ricette per la tua tranquillita

Il BLOG di Tiziano Bassani

tiziano bassani medico finanziario

Quante volte sei andato in banca o ti sei trovato davanti al tuo consulente di fiducia e dopo aver firmato dei documenti, sei ritornato a casa disorientato, quasi vergognandoti di te stesso per non aver compreso ciò che hai sottoscritto?

Non temere, solo il 37% degli Italiani hanno un’adeguata educazione finanziaria e gli operatori lo sanno, sbandierandoti previsioni di mercato, grafici, formulazioni matematico statistiche che nemmeno loro comprendono.

Prendere corrette decisioni di investimento ha più a che fare con te stesso che con i mercati finanziari: bisogno di sicurezza, di protezione, desiderio di guadagno, aspirazione a raggiungere gli obiettivi di vita riguardano solo te, tu come persona, padre e madre di famiglia e non gli indici di borsa!

La vera consulenza finanziaria deve seguire la procedura di un medico che arriva ad una diagnosi raccogliendo TUTTE le informazioni dal paziente, per prescrivere la terapia adeguata che deve essere aggiornata sulla base delle mutate esigenze e preferenze nel corso del tempo.

Se vuoi tornare ad avere il controllo degli investimenti e della tua vita e prendere decisioni consapevoli, allora inizia a seguirmi!

Per la tua tranquillità.

Hai fatto l’esame di coscienza… finanziaria?

Hai fatto l’esame di coscienza… finanziaria?

Domani interrogo! Ricordi questa frase del tuo professore di matematica o di latino e il silenzio disperato che calava in aula?

Per chi era preparato, bastava un ripasso pomeridiano per rinfrescare i concetti, ma chi non apriva libro da settimane, aveva due possibilità: cercare giustificazioni improbabili o offrirsi volontario in un giorno concordato e prepararsi alla gragnuola di domande.

Le domande sono il cuore della consulenza

Lo so cosa mi stai dicendo: ma che c’entrano i ricordi liceali con la consulenza finanziaria?

Arrivo subito al dunque. Quando incontri l’intermediario finanziario che gestisce i tuoi soldi o che vuole candidarsi a farlo, devi sforzarti di fornire spontaneamente informazioni che ti riguardano, sia come persona, sia come risparmiatore per evitare domande insistenti che ti potrebbero indispettire. Se vedi il consulente come un nemico che vuole intromettersi nei tuoi affari privati e sapere quanti soldi hai e come li stai investendo, è naturale che tu assuma un comportamento di difesa.

Non fartene una colpa, sei in buona compagnia: da una recente indagine condotta da Gfk Eurisko su “L’approccio alla finanza e agli investimenti delle famiglie italiane”, il 14% del campione di famiglie intervistato, ha dichiarato di non sentirsi in dovere di fornire all’intermediario informazioni complete e veritiere!

Permettimi: è come se tu andassi dal tuo medico perché vuoi risolvere un acciacco fisico che a lungo andare potrebbe diventare molto serio e ti rifiutassi di rispondere alle sue domande o fornissi informazioni incomplete su problemi avuti in passato o sui sintomi che accusi ora!

 

medico finanziario radiografiaLasciati radiografare

Se ti apri spontaneamente e miri ad un dialogo costruttivo, la consulenza che riceverai sarà di buona qualità e ti aiuterà ad avere le idee più chiare su come impiegare il tuo denaro.

Qualsiasi operatore qualificato è tenuto a raccogliere informazioni sulla tua situazione finanziaria, previdenziale e assicurativa, per capire “come stai”. Non ti chiede se hai tradito tua moglie, ma semplicemente vuole comprendere se l’uso che fai del tuo denaro è coerente con i tuoi obiettivi!

La vera consulenza si basa sulla conoscenza e reciproca fiducia: non fornire volontariamente (ricordi l’interrogazione?) le informazioni necessarie, significa lasciare spazio all’intermediario per proporti prodotti non adeguati alle tue esigenze, bensì a quelle dei budget mensili che devono raggiungere a tutti i costi!

Non c’è alcuna legge, regolamento, niente di niente che in caso di diatriba con l’operatore, possa tutelarti se non rispondi sinceramente alle domande poste!

La tua carta d’identità

Prima di recarti presso la tua banca, la posta o incontrare il tuo consulente, fatti l’esame di coscienza: solo tu puoi sapere cosa vuoi realizzare nella vita con le tue disponibilità economiche presenti e future.

Prendi carta e penna, gli strumenti migliori per riflettere e memorizzare e rispondi, con attenzione e senza fretta a queste cinque domande:

  1. Quali sono i bisogni che voglio soddisfare e gli obiettivi che voglio raggiungere?
  2. Ho dato una priorità temporale alle mie esigenze?
  3. Ho quantificato gli importi necessari per i miei bisogni futuri?
  4. Qual è la mia propensione al rischio?
  5. Cosa mi hanno fatto comprendere le esperienze passate?

Scrivi le risposte su un foglio di carta, rileggile e memorizzale: saranno la tua carta d’identità e la principale difesa contro i venditori di soluzioni precostituite.

Ogni risparmiatore ha la propria storia, le proprie esigenze e non esistono prodotti universali, buoni per tutte le stagioni! Scordatelo! Tu sei unico, non solo come persona, ma anche come risparmiatore.

Eppure in banca, alle poste o quando entri in contatto con alcune reti di intermediari assicurativi e finanziari, non fai tempo a sederti che inizi a sentire il solito disco che promuove soluzioni finanziarie e assicurative adatte a qualsiasi risparmiatore: non importa che tu sia un ventenne che apre il conto corrente per farsi accreditare il primo stipendio o un settantenne che vuole conservare il patrimonio, mantenere il tenore di vita.

La stella polare che orienta i comportamenti della maggior parte degli intermediari è la raccolta mensile di un determinato prodotto, non sono le tue esigenze!

La prova? Il dipendente bancario, postale o il tuo consulente di fiducia, quando lo hai di fronte, ti chiede la tua carta d’identità? Se la risposta è negativa, chiamami!

Il denaro è sacro, come la tua vita!

Per la tua tranquillità.

p.p.s. condividi questo articolo con i tuoi amici e colleghi e lasciami il tuo commento

Stampa Email

Commenti  

# Dario 2018-10-12 09:20
Effettivamente è necessario curare meglio L aspetto finanziario e trovare una persona che possa guidarci
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

I VIDEO di Medico Finanziario