ricette per la tua tranquillita

Il BLOG di Tiziano Bassani

La strategia della nonna

medico finanziario strategia della nonnaLa pianificazione è quel processo che attribuisce al denaro una finalità, ossia “dare ai soldi un nome”. L'efficacia dell’idea sta nella sua semplicità e nel buonsenso che ognuno di noi non dovrebbe scordare: definire gli obiettivi di vita ordinati per priorità, ripartire le risorse economiche e finanziarie, attuali e future e finalizzarle al loro raggiungimento.

In pratica ciò che corrispondeva a quello che le nostre nonne saggiamente facevano: prendere delle buste e scriverci sopra la destinazione. Questo semplice gesto è il principale fattore di creazione di ricchezza delle famiglie in quanto si può esercitare più efficacemente la capacità di controllo che non può essere attuata nel caso in cui il denaro non sia finalizzato.

Il processo di pianificazione può essere considerato un viaggio, laddove il ruolo e la responsabilità del consumatore (il viaggiatore) è quello di decidere i propri obiettivi di vita, mentre quello dell’operatore a cui si rivolge (il navigatore) è quello di fornire un supporto razionale per la definizione della pianificazione (viaggio), per il monitoraggio e i successivi inevitabili interventi correttivi.

E’ sconsiderato partire senza aver stabilito un meta, poiché qualsiasi decisione successiva non avrebbe senso: solo per il vagabondo qualsiasi strada è buona. Il viaggiatore definisce le condizioni preferibili di viaggio, la strada più veloce o più corta e individua le necessarie risorse che ha disposizione affinché possa in sicurezza guadagnare la meta. Dopo aver fatto queste verifiche, il viaggiatore può finalmente partire e controllare via via lo svolgimento del viaggio, in quanto il navigatore satellitare gli fornirà le informazioni che consentiranno di conoscere il tempo rimanente per raggiungere la destinazione e gestire tutti gli impatti degli inevitabili imprevisti che un percorso può comportare, assumendo decisioni coerenti con lo scopo.

Se questa metafora pare sensata, allora chiunque dovrebbe essere convinto di quanto avventato possa essere un modello di gestione delle proprie risorse incentrato sul semplice accantonamento del risparmio e sulla scelta della migliore allocazione nei prodotti più vantaggiosi (investire in che cosa). Un viaggio senza meta e senza la possibilità di controllare il suo svolgimento è una vera e propria odissea, fatta di approdi temporanei e insicuri: in questo modo non si può responsabilmente né costruire il proprio futuro e della propria famiglia, né raggiungere il ben – essere familiare.

Ragionare per progetti
è l’unico approccio serio a una pianificazione finanziaria personale. Se la pianificazione finanziaria nasce da un progetto, diventa possibile individuare gli strumenti più adatti: dal progetto discendono gli orizzonti temporali, i livelli di rischio sostenibili e su questa base si può impostare una composizione del portafoglio appropriata e orientata alla realizzazione dei progetti di vita. (investire per che cosa)

I VIDEO di Medico Finanziario